bambina a scuola

Aperto il bando per la "Dote scuola 2018/2019"

C’è tempo fino alle ore 12 di lunedì 18 giugno per presentare la domanda per la Dote Scuola 2018/2019, lo strumento messo a disposizione da Regione Lombardia ai ragazzi che frequentano le scuole statali e paritarie. La Dote Scuola è articolata in due componenti:

  • “Buono scuola” finalizzato a sostenere gli studenti che frequentano una scuola paritaria o statale che preveda una retta di iscrizione e frequenza per i percorsi di istruzione
  • “Contributo per l'acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica”, finalizzato a sostenere la spesa delle famiglie per l’acquisto dei libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica, nel compimento dell’obbligo scolastico sia nei percorsi di istruzione che di formazione professionale.

La Dote Scuola 2018/2019 mette a disposizione 23 milioni di euro per il “Buono scuola” e 14 milioni 327mila euro per il "Contributo libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica".

Buono scuola
Possono beneficiare del buono scuola gli studenti residenti in Lombardia, di età inferiore a 21 anni, iscritti per l’anno scolastico 2018/2019 a corsi ordinari di studio presso scuole primarie, secondarie di primo grado, secondarie di secondo grado, paritarie o statali con retta di frequenza, aventi sede in Lombardia o nelle regioni limitrofe purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza.

Per corsi ordinari di studio si intendono quelli previsti dagli ordinamenti nazionali e regionali per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE inferiore o uguale a 40mila euro (valore ISEE richiesto solo per la componente "Buono scuola"). Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità all’atto di presentazione della domanda e rilasciata dagli enti competenti (INPS, CAF, comuni).

Contributo per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica
Beneficiari del contributo sono gli studenti residenti in Lombardia, di età non superiore ai 18 anni, iscritti per l’anno scolastico 2018/2019 a:

  • corsi ordinari di studio presso scuole secondarie di primo grado (classi I, II e III) e secondarie di secondo grado (classi I e II), statali e paritarie aventi sede in Lombardia o in regioni confinanti purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza;
  • percorsi di istruzione e formazione professionale (classi I e II) erogati in assolvimento dell’obbligo scolastico dalle istituzioni formative accreditate al sistema di istruzione e formazione professionale regionale, aventi sede in Lombardia o in regioni confinanti purché lo studente pendolare, al termine delle lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza.

Per corsi ordinari di studio si intendono quelli previsti dagli ordinamenti nazionali e regionali per le scuole secondarie di primo e secondo grado.Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE inferiore o uguale a 15.494 euro (valore ISEE richiesto solo per la componente "Contributo per l'acquisto dei libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica"). Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità all’atto di presentazione della domanda e rilasciata dagli enti competenti (INPS, CAF, comuni).

Modalità di presentazione 
La domanda è compilabile on-line all’indirizzo http://www.siage.regione.lombardia.it, dove si trova anche una guida completa alla compilazione e l’indicazione relativa all’assistenza. Le domande possono essere presentate dalle ore 12.00 del 16 aprile 2018 alle ore 12.00 del 18 giugno 2018. La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica sul portale dedicato. Per assistenza informatica nella compilazione della domanda è possibile rivolgersi al proprio Comune di residenza o alla segreteria della scuola paritaria dove lo studente è iscritto. Solo se si è residenti nel Comune di Milano, è possibile rivolgersi anche agli SpazioRegione di Via Fabio Filzi, 22 e di Via Melchiorre Gioia, 39 - Palazzo della Regione.

Modifica e integrazioni alle domande presentate
Prima della scadenza dell’avviso, modifiche e integrazioni possono essere effettuate dallo stesso richiedente compilando on line una nuova domanda; la richiesta compilata precedentemente verrà annullata nel momento in cui la seconda domanda, completa di tutti i dati, verrà chiusa.
Si raccomanda di procedere ad una eventuale modifica con almeno una giornata di anticipo sulla scadenza del bando; questo al fine di evitare qualsiasi interruzione nella procedura stessa di modifica.

Per le informazioni complete è possibile consultare il bando in allegato e la pagina dedicata sul portale di Regione Lombardia.

DDS 4 aprile 2018 - n.4746 - allegato A

Documento PDF - 438 KB

18/04/2018