palla da basket

Dote sport 2018, come presentare la domanda

I genitori di bambini e ragazzi con disabilità hanno tempo fino al 31 ottobre per presentare la domanda per richiedere la “Dote sport 2018” finanziata da Regione Lombardia. Il bando (che mette a disposizione un totale di 2 milioni di euro) è rivolto a tutti i bambini e ragazzi, ma ha destinato specificatamente il 10% del totale del finanziamento alla pratica delle attività sportive paralimpiche per bambini e ragazzi (dai 6 ai 17 anni compiuti o da compiere entro il 31 dicembre 2018) con disabilità.

La “Dote sport” è rivolta ai nuclei familiari residenti in Lombardia e che si trovano in condizioni economi che sfavorevoli. Per accedere al beneficio è necessario che almeno uno dei due genitori (o tutore/genitore affidatario sia residente in modo continuativo da almeno due anni in Lombardia. Inoltre nel caso delle famiglie in cui è presente un minore con disabilità è richiesto un Isee non superiore a 30mila euro.

Obiettivo del provvedimento è quello di favorire la pratica sportiva tra i più giovani. Le attività devono prevedere il pagamento di una quota di iscrizione, avere una durata continuativa di almeno sei mesi ed essere svolte da associazioni o società sportive dilettantistiche iscritte ai registri Coni e/o CIP. La “Dote sport” è un rimborso delle spese sostenute delle famiglie nel periodo settembre 2018 - giugno 2019 per l’attività sportiva dei minori. Ciascuna famiglia potrà beneficiare di una sola dote (valore minimo 50 euro, valore massimo 200 euro). Nessuna limitazione è prevista in caso di nuclei familiari in cui è presente un minore con disabilità.

La domanda può essere presentata da uno dei genitori (o dal tutore in possesso di apposita documentazione legale) conviventi con il minore fino alle ore 16.30 del 31 ottobre 2018. La domanda deve essere presentata esclusivamente attraverso l’applicativo SIAGE sul sito di Regione Lombardia.

Per informazioni più dettagliate, visitare il sito di Regione Lombardia.

 

03/10/2018