trenino rosso del Bernina

La Ferrovia Retica del Bernina

La Ferrovia Retica nei paesaggi del Bernina (a cavallo tra Italia e Svizzera) e dell'Albula (nel cantone svizzero dei Grigioni) riunisce due linee ferroviarie storiche che attraversano le Alpi svizzere. Inaugurata nel 1904, la linea dell'Albula nella parte nord-occidentale è lunga 67 chilometri e collega Thusis a St Moritz. La linea di valico del Bernina, invece, è lunga 61 chilometri e collega St Moritz alla città italiana di Tirano (Sondrio). Il complesso è stato inserito tra i Beni patrimonio dell’Umanità tutelati dall’Unesco nel 2008 “come esempi tecnicamente avanzati di gestione del paesaggio di alta montagna e come ferrovie a scartamento ridotto più spettacolari al mondo”.

Viaggiare lungo questa impressionante linea ferroviaria permette di ammirare gli straordinari paesaggi alpini alle diverse altitudini. Nel primo tratto della ferrovia retica si parte infatti dalla stazione di Tirano (Sondrio) a 429 metri sul livello del mare fino ad arrivare a 2.253 metri del passo del Bernina, il valico alpino che mette in comunicazione la val Poschiavo con l’Engadina, per poi scendere ai 1.800 metri di St Moritz. Dai finestrini è possibile ammirare una vasta gamma di panorami alpini: dalle valli alle foreste, dai piccoli centri abitati ai laghi alpini fino ai maestosi ghiacciai delle vette.

Ma non sono solo le bellezze naturali a incantare chi affronta questo itinerario. Per realizzare la ferrovia (la più alta d’Europa, l’unica a scalare le montagne senza utilizzo di cremagliere) architetti e progettisti dovettero far ricorso a soluzioni tecniche innovative per l’epoca per superare pendenze che in alcuni tratti possono arrivare fino al 7%. È possibile ammirare altissimi viadotti, ponti e altre infrastrutture spettacolari costruiti in calcestruzzo o, dove possibile, utilizzando pietra locale. “Si tratta di una costruzione ben progettata, realizzata con un alto grado di qualità e con una notevole omogeneità stilistica e architettonica –afferma Unesco- che si integra in modo particolarmente armonioso con il paesaggio alpino che la attraversa”.

Punto di partenza di questo itinerario è la stazione ferroviaria di Tirano (Sondrio) da dove ci imbarca sul celebre “Trenino rosso del Bernina”. Per informazioni e per acquistare i biglietti è possibile consultare il sito della Ferrovia retica (www.rhb.ch/it). È bene precisare che ci sono diverse tipologie di treni: quelli di linea (che effettuano tutte le fermate e hanno i finestrini abbassabili) e il “Bernina Express” (BEX) con vetrate a cupola che permettono una visuale ampia sul panorama circostante. Durante la bella stagione, infine, è possibile viaggiare su carrozze panoramiche scoperte.

Lasciata la stazione di Tirano, il trenino rosso si addentra nella Valle di Poschiavo, già dopo pochi chilometri è possibile ammirare il viadotto elicoidale di Brusio, vero e proprio gioiello architettonico e ingegneristico, progettato per superare il dislivello. Tra le stazioni di Tirano e St. Moritz sono presenti altre 20 stazioni in cui i passeggeri possono scendere per visitare le rispettive località. Solo alcune, però, sono accessibili alle persone con disabilità motoria; prima di mettersi in viaggio consigliamo di consultare il sito delle ferrovie retiche, selezionare la stazione di proprio interesse e consultare i dettagli sull’accessibilità.
Consulta le informazioni sull'accessibilità

La fermata di Miralago o quella successiva di Le Prese permettono di godersi una bella passeggiata attorno al lago di Poschiavo (quota 962 metri sul livello del mare. Dopo pochi chilometri si può visitare la cittadina di Poschiavo che ospita dei bei musei. Da qui inizia il tratto più spettacolare del percorso, con il cosiddetto “andamento a chiocciola” del treno che compie più volte un giro di 180 gradi per superare le pendenze della montagna.

Successivamente si incontrano il laghetto Palù e in lontananza la cime del Piz Palù per arrivare alla stazione di Alp Gruem, tappa ideale per gli amanti dell’escursionismo e della fotografia, e infine all’Ospizio Bernina, il punto più elevato di tutto l’itinerario. Da qui il trenino scende verso St Moritz toccando le stazioni di Bernina Lagalb e Diavolezza (imperdibili per gli amanti dello sci) e Pontresina.

Da St Moritz il viaggio continua verso Thusis lungo la linea dell’Albula (https://www.rhb.ch/it/tempo-libero-escursioni/scoprire-il-cantone-dei-grigioni/linea-dellalbula): qui il trenino rosso affronta un dislivello di oltre mille metri grazie ai viadotti di Solis e Landwasser e alle spettacolari gallerie elicoidali tra Bergün e Preda. Da non perdere, il Museo ferroviario dell'Albula di Bergün e il Sentiero avventura della ferrovia Albula, realizzato lungo la ferrovia nella tratta compresa tra la galleria dell’Albula e il viadotto di Landwasser.

INFORMAZIONI SULL'ACCESSIBILITA' DEL TRENINO ROSSO
Il Trenino Rosso del Bernina è una tratta ferroviaria di 61 km che collega la località italiana di Tirano con quella svizzera di St. Moritz; è gestito dalla Ferrovia Retica https://www.rhb.ch/it/home
Tra le stazioni di Tirano e St. Moritz sono presenti altre 20 stazioni, tutte situate in territorio svizzero, in cui i passeggeri possono scendere per visitare le rispettive località.
Sul Trenino Rosso del Bernina non sono previsti sconti per passeggeri con disabilità e loro accompagnatori.
Le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) offrono supporto ai passeggeri a mobilità ridotta, per consentire loro di viaggiare sul Trenino Rosso del Bernina.
In alcune stazioni è disponibile il servizio di assistenza per la salita e la discesa dai treni.
Per richiedere informazioni sull’accessibilità delle stazioni e prenotare il servizio di assistenza, si consiglia ai passeggeri a mobilità ridotta di contattare preventivamente il Call Center Handicap FFS:
tel. 0800 007 102 dalla Svizzera; tel +41 51 225 78 44 dall’estero.
Sito web email: mobil@sbb.ch


ACCESSIBILITA' STAZIONI DI TIRANO
A Tirano in piazza delle Stazioni sono presenti due diverse stazioni ferroviarie:

  • una svizzera gestita dalla Ferrovia Retica, da cui parte il Trenino del Bernina
  • una italiana gestita da RFI (Rete Ferroviaria Italiana), che collega la Valtellina a Milano.

La stazione svizzera della Ferrovia Retica da cui parte il Trenino Rosso del Bernina è accessibile alle persone a mobilità ridotta, con biglietteria accessibile e servizi igienici attrezzati per persone con disabilità.
E’ disponibile inoltre il servizio di assistenza contattabile ai recapiti del Call Center Handicap FFS:
tel. 0800 007 102 dalla Svizzera; tel +41 51 225 78 44 dall’estero.
Sito web - email: mobil@sbb.ch
Maggiori informazioni sull’accessibilità della stazione a questo link nella sezione “Viaggiatori con handicap”.

La stazione italiana gestita da RFI è dotata di sistemi di informazione al pubblico sia sonori che visivi; solo il primo binario è accessibile in autonomia. Non è presente il servizio di assistenza per passeggeri a mobilità ridotta.
Maggiori informazioni sull’accessibilità sul
sito di RFI
Raggiungere Tirano in treno da una località italiana può quindi essere difficoltoso per persone con problemi di mobilità.

In via Calcagno è disponibile un ampio parcheggio gratuito; da qui si accede alla piazza delle Stazioni tramite un sottopasso pedonale, accessibile alle persone con disabilità tramite un apposito scivolo. Inoltre è possibile parcheggiare sulle strisce blu nelle vie adiacenti alla piazza delle Stazioni.

ACCESSIBILITA' STAZIONE DI SAINT MORITZ
La stazione ferroviaria in cui arriva il Trenino Rosso del Bernina è accessibile alle persone a mobilità ridotta, con biglietteria accessibile e servizi igienici attrezzati per persone con disabilità. È disponibile inoltre il servizio di assistenza contattabile ai recapiti del Call Center Handicap FFS:
tel. 0800 007 102 dalla Svizzera; tel +41 51 225 78 44 dall’estero.
Sito web - email: mobil@sbb.ch 
Maggiori informazioni sull’accessibilità della stazione a questo link nella sezione “Viaggiatori con handicap”.
Dalla stazione tramite un sottopasso pedonale con scivolo si può raggiungere il percorso ciclopedonale lungo il lago di St. Moritz.
Dalla stazione per raggiungere il centro cittadino si può procedere in direzione della passerella posta a sinistra del parcheggio esterno alla stazione; si raggiunge così il parcheggio coperto Serletta, dove ci sono ascensori che conducono direttamente in centro.

ACCESSIBILITA' STAZIONI MINORI
Tra le stazioni di Tirano e St. Moritz sono presenti altre 20 stazioni in cui i passeggeri possono scendere per visitare le rispettive località.
Solo alcune di queste stazioni sono accessibili alle persone in carrozzina; è possibile selezionare la stazione di proprio interesse a questo link e consultare i dettagli sull’accessibilità nella sezione “Dettagli Servizi Viaggiatori Con Handicap”.
Per avere maggiori informazioni e prenotare il servizio di assistenza, ove disponibile, contattare il Call Center Handicap FFS:
tel. 0800 007 102 dalla Svizzera; tel +41 51 225 78 44 dall’estero.
Sito web - email: mobil@sbb.ch 

Trenino del Bernina

Documento PDF - 140 KB

06/07/2018