Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
donna appoggia la mano sul braccio di una persona anziana

Approvato il programma operativo della legge regionale sui caregiver

Il 23 dicembre 2022, la Giunta di Regione Lombardia ha approvato il “Programma operativo in attuazione della legge regionale 23/2022 – Caregiver familiari” per l’esercizio 2023, con l’obiettivo di confermare il programma di sostegno ai caregiver familiari di persone con grave e gravissima disabilità.
Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a 3,9 milioni di euro e sono ripartite come segue:

Disabilità gravissima: € 1.979.300,43 da ripartire alle ATS sulla base dei seguenti criteri:

  • 50% in relazione al numero di utenti presi in carico alla Misura B1 - FNA 2020 esercizio 2021
  • 50% in relazione alla popolazione residente nell’Ambito territoriale della ATS

Disabilità grave: € 1.979.300,43 da ripartire agli Ambiti territoriali sulla base dei seguenti criteri:

  • 50% in relazione alla popolazione residente nell’Ambito;
  • 50% in relazione al numero di utenti presi in carico alla Misura B2 - FNA 2020 esercizio 2021

 

LA MISURA PER I CITTADINI

I destinatari di questo provvedimento sono i caregiver familiari come definiti dall’art 1, comma 255, della legge 27 dicembre 2017, n. 205: “la persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell'altra parte dell'unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado che, a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sè, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata, o sia titolare di indennità di accompagnamento.”

I beneficiari della misura sono:
le persone con disabilità gravissima (ai sensi del DM 2016 a domicilio con assistenza fornita dal solo caregiver familiare) prioritariamente non in carico a:
- Misura B1;
- servizi semiresidenziali sanitari, sociosanitari o sociali (ad es. regime semiresidenziale di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza, riabilitazione in diurno continuo, CDD, CDI, CSE, presa in carico con Sperimentazioni riabilitazione minori disabili in regime diurno. …).

le persone con disabilità grave (con il riconoscimento dell’art. 3, comma 3 della legge 104/1992 o dell’indennità di accompagnamento) a domicilio con assistenza fornita dal solo caregiver familiare come indicato nel progetto individuale prioritariamente non in carico a:
- Misura B2;
- servizi semiresidenziali sanitarie, sociosanitarie o sociali (ad es. regime semiresidenziale di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza, riabilitazione in diurno continuo, CDD, CDI, CSE, presa in carico con Sperimentazioni riabilitazione minori disabili in regime diurno. …).

Al beneficiario può essere riconosciuto un importo fino ad un massimo di € 1.200 annui.

Per accedere alla misura sarà necessario presentare la domanda d’accesso secondo le modalità che verranno previste da:
- ATS/ASST di residenza della persona con disabilità gravissima;
- Ambito/Comune di residenza della persona con disabilità grave.

Per maggiori informazioni e per scaricare il testo della delibera visita il sito di Regione Lombardia