Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
foto mani anziana

Programmazione regionale per il Fondo per la non autosufficienza

Con l’approvazione della delibera XI/1735 vengono incrementate le risorse da destinare alla Misura B1 di ulteriori 2.142.000 euro che vanno ad aggiungersi a quelli già stanziati con delibera 1253/2019 pari a 83.500.000 euro. Tale rimodulazione, chiesta da mesi dalle associazioni delle persone con disabilità ha rivisto i criteri per le persone che, in ragione della loro gravità, non possono accedere a servizi extra domiciliari e le persone che, invece hanno tale opportunità con conseguente revisione del valore mensile del Buono.

Per i minori che, oltre all’inserimento a scuola, abbinano anche l’inserimento in un servizio diurno per attività a rinforzo delle abilità viene riconosciuto il Buono mensile pari a 600. Se frequentano la scuola a tempo ridotto e abbinano l’inserimento in un servizio diurno per non più di 14 ore settimanali viene riconosciuto il buono mensile di 600 euro. Mentre i minori che sono inseriti esclusivamente a scuola, per un massimo di 14 ore settimanali, oppure nei casi in cui la frequenza scolastica abbinata all’inserimento di un servizio diurno non supera le 14 ore settimanali viene riconosciuto un Buono mensile di 900 euro per il caregiver e un buono di 200 euro per il personale di assistenza regolarmente assunto.

Per le persone con disabilità gravissima, per le quali sono attivi programmi di inclusione socio lavorativa, il Buono mensile è di 600 euro. In caso di progetto di tirocinio di inclusione sociale si prevede un Buono mensile di 900 euro più eventuali 200 euro per il personale di assistenza assunto.

Infine, nella prospettiva di consentire la realizzazione di percorsi individuali più coerenti e appropriati, la DGR prevede l’innalzamento del Voucher sperimentale a favore delle persone ventiloassistite e/o con nutrizione parenterale da 1.400 euro a 1.650 euro dando la possibilità di fornire prestazioni non solo assistenziali, ma anche infermieristiche ed educative. In riferimento a tali progetti la delibera garantisce la continuità alle persone gravi e gravissime che hanno beneficiato del Buono nel 2018, estendendola anche a coloro che hanno superato i 64 anni.

04/07/2019