Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
persona in carrozzina con assistente

Fondo per la non autosufficienza, la delibera per il 2020

Con la DGR XI/2862 la Giunta di Regione Lombardia ha approvato il "Programma operativo regionale a favore di persone con disabilità gravissima, in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cuI al Fondo per le non autosufficienze triennio 2019-2021 - annualità 2019” con cui sono state integrate le risorse destinate alla Misura B1 e fornite ulteriori specificazioni in merito alla Dgr n. XI/2720/2019. Il provvedimento si rivolge a oltre settemila cittadini lombardi con disabilità gravissima.

Per l'anno 2020 sono confermate le diverse tipologie di Voucher previste e normate per il Fondo nazionale per la non autosufficienza (FNA) 2018, la cui erogazione, in aggiunta al bonus caregiver familiare e/o personale di assistenza regolarmente impiegato, è stabilita previa verifica del possesso dei requisiti di accesso e della valutazione multidimensionale motivata nel Progetto Individuale.

La nuova delibera sostegno (Misura B1) prevede l'erogazione di un buono mensile di 600 euro per le persone adulte con disabilità gravissima che vivono al proprio domicilio. Il buono può essere integrato con un ulteriore contributo (dai 200 ai 500 euro) se la persona con disabilità usufruisce di assistenza professionale: 500 euro al mese per un caregiver professionale a tempo pieno (40 ore settimanali), 300 euro al mese per un part time di almeno 25 ore settimanali, 200 euro al mese per meno di 25 ore settimanali. Il totale complessivo massimo può arrivare a 1.100 euro. Nel caso in cui la persona con disabilità abbia bisogni complessi (correlati a dipendenze vitali, ventilo assistiti e stati vegetativi) e non usufruisca di caregiver professionali, può usufruire di un buono di 300 euro mensili.

In entrambi questi casi è prevista la possibilità di erogare un voucher socio-sanitario mensile che, in base al progetto individuale, ha un valore fino a 460 euro per anziani e adulti.

Nel caso dei minori con disabilità gravissima che frequentano servizi per l'infanzia o scuole è prevista l'erogazione di un buono mensile del valore di 600 euro per beneficiario più un voucher socio-sanitario mensile fino a 600 euro mensili. Per un massimo mensile pari a 1.200 euro con l'eccezione dei mesi di luglio e agosto in cui il voucher passa da 600 a 900 euro mensili a compensazione del maggior onere assistenziale per il caregiver familiare dovuto al periodo di chiusura della scuola.

Infine, per quanto riguarda i progetti di vita indipendente, le persone con disabilità gravissima tra i 18 e i 64 anni , che intendono realizzare il proprio progetto di vita indipendente senza il supporto del caregiver familiare, ma con l’ausilio di un assistente personale, autonomamente scelto e regolarmente impiegato possono usufruire di un buono mensile di 600 euro più un contributo fino a 500 euro per l'assunzione di un caregiver regolarmente assunto. A questo si sommano un ulteriore contributo fino a 800 euro al mese per il progetto di vita indipendente e il voucher fino a 460 euro sulla base del progetto individuale.

Il testo integrale della DGR è disponibile sul sito di Regione Lombardia

04/03/2020