Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
villaggio crespi d'adda

Villaggio Crespi d'Adda

Dal 1995 il villaggio operaio di Crespi d’Adda è uno dei siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanità come “esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale” ed “esempio straordinario di una tipologia edilizia […] che illustri una o più importanti fasi nella storia umana” (UNESCO).

Fondato nel 1878 da Cristoforo Benigno Crespi, imprenditore tessile di Busto Arsizio, e situato sulla sponda sinistra del fiume Adda che provvedeva a fornire energia alle macchine dell’opificio, era una vera e propria piccola città industriale che si pose fina da subito l’obiettivo di rendersi completamente autonoma rispetto al contesto circostante.

Per questa ragione, insieme allo sviluppo dello stabilimento vennero parallelamente edificati e attivati tutti i servizi necessari alla costruzione di una vera e propria comunità, come l’ospedale, la chiesa, la scuola, il teatro, i bagni pubblici con la piscina coperta dotata di acqua calda.

L’epopea dei Crespi si concluse nel 1930, dopo cinquant’anni di sviluppo e di alterna floridezza. Alla famiglia dei fondatori successero la Stabilimenti Tessili Italiani, la Rossari & Varzi e la Leglertex che, ebbe l’infausto compito di chiudere definitivamente i cancelli dello stabilimento nel 2003, dopo 125 anni di ininterrotta attività produttiva.

Oggi, il villaggio di Crespi D’Adda è un museo a cielo aperto, conservatosi pressoché intatto fino ad oggi, e ospita ancora una comunità formata per la gran parte dai discendenti dei lavoratori che vissero e contribuirono alla costruzione di questa utopia industriale, mantenendo intatto un tessuto sociale ancora legato alle origini di questo territorio.

Visitando il villaggio è facile cogliere la straordinarietà dell’aspetto urbanistico, dove ogni edificio ha una collocazione e un significato, la fabbrica, situata sulla riva dell’Adda con le sue alte ciminiere e i capannoni, proprio accanto al castello che era in origine la residenza della famiglia Crespi, si presenta come simbolo del potere della famiglia. Così come edifici e servizi pubblici: di fronte alla fabbrica sorgono la scuola e la Chiesa parrocchiale in stile bramantesco, copia esatta di S. Maria di Busto Arsizio, da dove proveniva la famiglia Crespi e le residenze del medico e del Capellano sorgono nella parte alta del villaggio come a voler vegliare sui cittadini.

All’interno del villaggio ha sede l’UNESCO Visitor Center dove da poco è stato realizzato il nuovo museo multimediale. Al suo interno si trovano aule didattiche e un bookshop ed è il punto di partenza delle visite guidate al villaggio operaio, alla fabbrica e alla centrale idroelettrica di Crespi d’Adda.
E’ possibile prenotare visite guidate in italiano, in francese ed inglese:
tel.+39 02 9091712 email: info@visitcrespi.it
E’ Consigliata la prenotazione: biglietteria on line

Come arrivare coi mezzi pubblici
Bus linea Z (Bergamo – Ponte San Pietro – Trezzo).
Per informazioni su come raggiungere il villaggio di Crespi d’Adda: sito web Crespi d’Adda

Parcheggio
Nel Villaggio Crespi si trovano diversi parcheggi gratuiti. Nel parcheggio antistante la chiesa sono presenti circa 20 posti auto e un posto auto riservato ai titolari di pass disabili. Sabato e festivi è attiva la ZTL

Informazioni per i visitatori
Il Villaggio di Crespi non è area museale attrezzata bensì un insediamento abitato; vi si accede liberamente ma non tutte le sue parti possono essere visitate. Non ci sono biglietti di ingresso né orari specifici di visita.
Il punto di riferimento è l’UNESCO Visitor Center dove si trovano il punto informazioni, il museo multimediale, la biglietteria, le visite guidate, i laboratori didattici e il bookshop. È presente anche un ingresso con ascensore per persone con difficoltà motorie, indicato a mezzo cartellonistica dedicata.
E’ possibile prenotare visite guidate in italiano, in francese ed inglese:
UNESCO Visitor Centre in Corso Manzoni, 18.
tel. +39 02 9091712 email: info@visitcrespi.it sito: www.visitcrespi.it

Segnaletica di orientamento
Lungo i vari percorsi si trovano frecce direzionali.

Servizi igienici
Un servizio igienico attrezzato per persone con disabilità è collocato nei pressi della pineta. Altri servizi igienici attrezzati si trovano presso l'UNESCO Visitor Centre.

 


"Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Lombardia con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico – Ripartizione 2015".

 

Il villaggio operaio di Crespi d'Adda

Documento PDF - 427 KB